Al Larice Bruciato, Valsassina

Salire al Larice Bruciato partendo dall’Alpe Paglio è un’altra escursione accessibili a tutti ed adatta anche alle famiglie.

Lasciando l’auto all’Alpe Paglio appunto ci si dirige verso Pian delle Betulle, altra località rinomata negli anni ’80 ed ora un ammasso di seconde case, alcune gradevoli, altre meno.

Il bosco che collega Paglio a Pian delle betulle però è particolarmente bello, il sentiero resta tutto all’ombra e faggi e betulle ci accompagnano al fresco lungo questa strada abbastanza sconnessa dove bisogna fare attenzione alle caviglie.

Arrivati a Pian delle Betulle la vista è sicuramente migliore guardando verso sinistra, con questo lungo pendio (ex pista da sci) ora abitato da mucche al pascolo.

Il sentiero resta comunque ancora per qualche decina di metri sotto un fitto bosco simile a quello precedente per poi sbucare al primo alpeggio degno di nota: l’Alpe Ortighera.

Alpeggio con un nucleo di piccole baite, qualche mucca al pascolo e anche un produttore di formaggio. Il tutto con vista sulla Valsassina e uno spicchio del Lago di Como.

Proseguendo la strada inizia a salire con qualche tornante per poi tornare prevalentemente dritta ma con una pendenza che ora si fa leggermente più impegnativa.

Sulla sinistra il Monte Cimone (1800 mt) e sulla destra sempre la Valsassina. La particolarità di questo sentiero è senza dubbio la roccia rossa che si presenta ai nostri occhi poco prima di raggiungere il Larice Bruciato, un quarzo rugginoso dicono.

Altra nota di merito, è la presenza di molti rapaci. Tutte le volte che ho percorso questo sentiero ho visto Poiane, Gheppi e anche l’Aquila. Indicativamente da metà in poi, una volta passato il primo Alpeggio e fino al Larice bruciato.

Una volta raggiunta la nostra meta (1700 mt circa), il consiglio è di godersi un meritato riposo sfruttando l’area pic-nic apposita o facendo un ultimo piccolo sforzo appostandosi di fianco la piccola cappelletta posta appena sopra. Da lì la vista oltre che sulla Valsassina e sul Monte Cimone si apre anche sul sentiero che porta al Rifugio Ombrega e sulle vette dell’Alta Valvarrone e gli alpeggi di Premana.

Un itinerario carino, abbastanza facile e anche di breve durata. Consigliabile quando si hanno poche ore a disposizione ma si vuole lo stesso godere di una passeggiata rilassante e rigenerante per la mente.

Annunci

One thought on “Al Larice Bruciato, Valsassina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...