La Valle dei Forni e La Val Cedec

Una parola può descrivere e riassumere questi luoghi: NATURA.

Se dovessi pensare al concetto di natura, lo penserei così, proprio com’è la Valle dei Forni e la Val Cedec.

Cosa immagini quando pensi alla natura? Cosa disegneresti in un foglio immaginario se dovessero chiederti: disegna la natura!?

Disegneremmo più o meno tutti degli Alberi, delle Cime con un po’ di neve, un ruscello, dei prati e un sole splendente in un cielo limpido.

Quest’immagine “bambinesca” del concetto di natura è ciò che più si avvicina a questa parte di mondo, a questa parte di Lombardia.

La mia partenza è il Rifugio Forni, situato dopo gli abitati della Valfurva e punto iniziale di tanti sentieri ed escursioni. Obiettivo è il giro ad anello: Forni – Branca – Pizzini – Forni passando per il sentiero Glaciologico alto.

Il sentiero Glaciologico alto è quello più lungo ma ovviamente quello più affascinante e naturalistico. I primi passi immersi in abeti e rododendri lasciano spazio a piccole radure verdi con piccole rocce e parecchi fiori.

Questo primo tratto è il più impegnativo, niente di impossibile, ma essendo ancora poco “caldi” , un po’ di fatica la si può sentire. Si sale fino a raggiungere un primo pianoro con resti militari della prima guerra mondiali. La vista del Ghiacciaio che ogni tanto ci appare di fronte è suggestiva e magnifica, da lasciare senza fiato. Quasi un incentivo a camminare più forte per arrivare in fretta davanti ad esso per ammirarlo meglio.

Prima di raggiungere la bocca del Ghiacciaio si scende perdendo qualche metro attraverso dei piccoli pascoli abitati da numerose marmotte fino ad arrivare all’attraversamento dei Ponti Tibetani, abbastanza brevi e soprattutto per niente alti. Dai ponti possiamo avvicinarci alla bocca del Ghiacciaio per ammirare tutte le sue sfaccettature, i suoi rigoli d’acqua, le sue increspature, la sua maestosità che nonostante il graduale e inesorabile scioglimento, continua ad affascinare.

Proseguiamo verso il Rifugio Branca e in pochi minuti lo raggiungiamo senza particolari fatiche. Dal Rifugio Branca scegliamo il sentiero che conduce al Rifugio Pizzini,  rimanendo in costa e non scendendo verso valle. Il sentiero è chiamato il sentiero delle Marmotte e non è difficile capire il perché. Decine e decine di marmotte avvistate, qualcuna più temeraria altre più diffidenti ci hanno accompagnati verso la risalita della Val Cedec.

Il Rifugio Pizzini si raggiunge in poco meno di due ore, gran parte del percorso molto semplice e piano con un tratto più impegnativo nel finale dove si guadagnano tutti i metri per colmare il gap dai 2400 circa del Branca ai 2700 circa del Pizzini.

La Val Cedec è meravigliosa, dominata dal Gran Zebrù e dal Cevedale, è perfetta per ammirare il paesaggio alpino e anche per un meritato relax al sole dei quasi 3 mila metri.

Torniamo dal sentiero alto, quello panoramico che in circa un’ora ci riporta al Rifugio Forni. Questo sentiero non è da trascurare, sebbene sia l’ultima parte e abbiamo già speso molto sia in fatica che in meravigliose vedute, questo ultimo tratto sa regalare la passeggiata perfetta per concludere una giornata perfetta. Il suono delle marmotte, la vista sul Ghiacciaio dei Forni, il sali e scendi, altre Rovine belliche e poi la discesa impetuosa e divertente verso i Forni attraversando le Baite dei Forni e camminando attraverso rododendri, gli abeti e il verde dei prati estivi.

Un giro ad anello di circa 17 km per circa 4 ore e 30 minuti di camminata. Dislivello di 1800 metri circa. Altitudine massima 2770 metri circa, altitudine di partenza 2200 metri circa.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...