Le Valli del Pasubio e la strada delle 52 gallerie

Le Valli del Pasubio e la strada delle 52 gallerie

Scroll down to content

Un’escursione diversa dal solito, tra le montagne e le cime che separano il Vicentino con Trento.

Un viaggio nella memoria storica, un viaggio attraverso il primo conflitto mondiale, le battaglie, le conquiste e le difese, l’orgoglio e il patriottismo, la difesa del territorio.

La strada delle 52 gallerie è una lunga ascesa verso gli scenari sacri della prima guerra mondiale. Queste 52 gallerie, scavate dagli italiani avevano la funzione di collegamento con le postazioni più alte, al riparo dal fuoco nemico.

Le gallerie raggiungono anche le decine di metri e la più lunga supera i 300 metri, con pendenze a volte impegnative, rese ancor più difficili dal terreno scivoloso e bagnato.

Tra una galleria e l’altra il paesaggio si caratterizza di rocce, alberi e piccoli arbusti con diverse vedute verso la Valle.

Le gallerie terminano al Rifugio Achille Papa, posto a quota 1928 metri sul livello del mare, dopo circa 2 ore – 2 ore e mezzo di camminata.

Il percorso è suggestivo e anche impegnativo. D’obbligo scarpe da montagna e anche una torcia o frontalino.

Raggiunto il Rifugio Papa si può proseguire salendo verso la chiesetta di Santa Maria posta a 2 mila metri seguendo il sentiero 120 che porta verso il Rifugio Lancia.

A circa metà percorso troverete una piccola conca con le 7 croci.

Le valli del Pasubio e la strada delle 52 gallerie
le 7 croci

Da qui un sali e scendi fino raggiungere la vallata (in territorio Trentino) che ospita il Rifugio Vincenzo Lancia, a quota 1825 metri.

Dal Rifugio Lancia possiamo partire con una seconda parte di questo affascinante itinerario. Questa seconda parte ci porterà sulla cresta di tre monti simboli del Pasubio: il Dente Italiano, il Dente Austriaco e Cima Palon.

Dal Rifugio la soluzione migliore è imboccare il sentiero 102 che poi si ricongiunge con il sentiero 105 che ci porta verso il primo Dente. Un sentiero bellissimo, immerso tra abeti, rododendri e piccoli arbusti su roccia. Il Dente Austriaco è il primo che incontriamo e successivamente si raggiunge il Dente Italiano con una piccola discesa sulle rocce e una salita immediata sempre tra piccoli e grandi sassi.

Il percorso è faticoso per lunghezza ma non troppo impegnativo. Pochi i passaggi in costa.

Si raggiunge Cima Palon con un bellissimo scenario a 360 gradi sulla Valle, sui Monti del Trentino, quelli a confine con il Garda e il Veneto.

Da Cima Palon, punto più alto dell’escursione (2230 metri slm) si scende verso la bocca dell’incudine prendendo il sentiero delle creste che ci porta fino alla Galleria Havet. Questo sentiero super panoramico (se non fosse per le nubi basse la nebbia ascensionale) in costa e spesso a zig zag ci porta velocemente a quota 1700 circa per poi riprendere la strada degli eroi che possiamo percorrere fino a Pian delle Fugazze, luogo di fine escursione, oppure seguire i taglioni lungo il sentiero E5 che, sotto un bellissimo bosco prevalentemente di Faggi, ci conducono a valle.

Un’escursione in due giorni, di circa 35-40 km, mai impegnativi e pericolosi ma comunque pur sempre faticosi.

I rifugi di appoggio sono il Rifugio Papa e il Rifugio Lancia dove poter mangiare, riposare e dormire la notte.

Lo scenario carsico e dolomitico mischiato al ricordo degli avvenimenti bellici rendono questo luogo selvatico ed affascinante più di molti altri.

Queste terre sono casa di numerosi Camosci, i quali adorano pascolare e saltare tra rocce, sassi e prati verdi e delle Stelle Alpine, fiore tipico delle nostre montagne.

Un luogo dunque dove natura e storia si intrecciano completamente regalandoci un’escursione da portare nel cuore.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: